Benvenuto Visitatore ( Connettiti | Registrati )

Pagine : (2) [1] 2   ( Vai al primo messaggio non letto ) Reply to this topicStart new topic

> Uscite 2019, punto della situazione
 
AntonioC.
Inviato il: Sabato, 15-Giu-2019, 10:25
Quote Post


Purple Piper
****

Gruppo: Senior Members
Messaggi: 651
Utente Nr: 792
Iscritto il: 06-Dic-2014



Su ragazzi, è quasi finito il primo semestre. Opinioni? Segnalazioni?
PMEmail Poster
Top
 
Ayrton 2112
Inviato il: Sabato, 15-Giu-2019, 10:51
Quote Post


Purple Piper
****

Gruppo: Senior Members
Messaggi: 981
Utente Nr: 820
Iscritto il: 22-Gen-2016



Non mi sento di fare classifiche dettagliate, ma ora come ora nei miei ascolti spiccano:
Big Big Train - Grand Tour
On The Raw - Climbing The Air
Jordsjø - Nattfiolen
Steve Hackett - At The Edge Of Light

qualche gradino più sotto Karfagen e Far Meadow.
Neal Morse e Seven Steps To The Green Door le delusioni (ma quest'ultimo l'ho davvero ascoltato pochissimo)
Devo ancora ascoltare Wrong Object e soprattutto gli Isildur's Bane, su cui leggo commenti molto positivi.


--------------------
"Di tutte le aberrazioni sessuali, forse la più aberrante è la castità." (R. De Gourmont)
PMEmail Poster
Top
Adv
Adv














Top
 
AntonioC.
Inviato il: Sabato, 15-Giu-2019, 15:55
Quote Post


Purple Piper
****

Gruppo: Senior Members
Messaggi: 651
Utente Nr: 792
Iscritto il: 06-Dic-2014



QUOTE (Ayrton 2112 @ Sabato, 15-Giu-2019, 10:51)

Neal Morse e Seven Steps To The Green Door le delusioni (ma quest'ultimo l'ho davvero ascoltato pochissimo)

The Great Adventure soffre un po' di ripetitività di temi, ma non delude anche se non fa saltare dalla sedia.
Deludente invece ?The Lie dei SSTTGD, che si presenta con una bella confezione ma il cui contenuto lascia a desiderare, non riuscendo a farmi riprovare le ottime sensazione di Fetish.

Messaggio modificato da AntonioC. il Sabato, 15-Giu-2019, 15:55
PMEmail Poster
Top
 
Peppe
Inviato il: Sabato, 15-Giu-2019, 18:13
Quote Post


Chameleon
Group Icon

Gruppo: Contributors
Messaggi: 5926
Utente Nr: 28
Iscritto il: 30-Mag-2007



Appena mi arrivano i nuovi Magma e Fire! Orchestra vi dico... gia.gif boldblue.gif slurp.gif smiledent.gif

Peppe
PMEmail PosterUsers WebsiteMSN
Top
 
AntonioC.
Inviato il: Sabato, 15-Giu-2019, 18:19
Quote Post


Purple Piper
****

Gruppo: Senior Members
Messaggi: 651
Utente Nr: 792
Iscritto il: 06-Dic-2014



QUOTE (Peppe @ Sabato, 15-Giu-2019, 18:13)
Appena mi arrivano i nuovi Magma e Fire! Orchestra vi dico... gia.gif boldblue.gif slurp.gif smiledent.gif

Peppe

Fire Orchestra è sul tubo
PMEmail Poster
Top
 
AntonioC.
Inviato il: Domenica, 30-Giu-2019, 08:58
Quote Post


Purple Piper
****

Gruppo: Senior Members
Messaggi: 651
Utente Nr: 792
Iscritto il: 06-Dic-2014



Si conclude il primo semestre 2019 e, come al solito, si teme sempre che l’anno nuovo sia di magra e invece ci si ritrova a fine giugno con varie uscite interessanti.
In ambito sinfonico ci sono le conferme di Big Big Train e Samurai of Prog. I primi sono oramai un caso raro: attendo le loro (numerose) uscite per cercare di coglierli in errore e invece non sbagliano mai, andando addirittura a migliorarsi. I secondi si dimostrano derivativissimi, ma l’essere un collettivo aperto è un’arma in più. Molto molto bene anche i sottovalutati IZZ, gli ucraini Karfagen, i The Far Meadow (che non conoscevo) e il nostro Steve Hackett si mantiene sempre giovane e pimpante. Dalle lande fredde del nord europa i Jordsjo rispondono presenti, ma non chiamiamoli Anglagard, please. So di farmi dei nemici ma trovo molto interessante anche l’opera (prog) rock di Neal Morse.
Uscite esaltanti anche in ambito strumentale su cui svettano i Lebowski, con il loro sound cinematografico, i Panzerpappa, gli zappiani Wrong Object e si riconfermano anche gli On the Raw con il secondo disco.
Sezione “varie”, gli Isildurs Bane scomodano nientepocodimenoche Peter Hammill, confezionando un capolavoro e i Lost Crowns faranno felici i nostalgici dei Cardiacs e del Canterbuty più sperimentale. I catalani Cheeto’s Magazine si confermano scoppiettanti, irriverenti e molto simpatici
Come debut si segnalano i brasiliani Stratus Luna (altro disco strumentale) e la loro fusion psichedelica, e i Cabinets of Curiosity, con il loro prog totale.
Su suolo italico i The Winstons ci ricordano che gli anni 60 non sono poi così lontani e i Mad Fellaz con il terzo disco, zitti zitti, si pongono ai vertici delle band emergenti. E, vogliamo dirlo? Il nuovo Banco, pur non facendo gridare al miracolo, è pur sempre la cosa migliore prodotta da Nocenzi da 40 anni a questa parte.
In contaminated svetta il nuovo enorme (in tutti i sensi) Thank You Scientist, che riscrive il concetto di crossover prog (per quello che significa). Interessante anche il nuovo Mercury Tree, scritto e suonato tutto in microtoni.
Coli importanti anche dalla sezione metallonza, con il ritorno del duo John Arch/Jim Matheos, cioè i primi Fates Warning, con un disco che non teme confronti e il megalomane geniaccio di Devin Townsend , che con Empath ci porta in un lungo tour de force nella sua follia.
Curioso di ascoltare il nuovo Aristocrats e Zess dei Magma, che usciti a fine mese restano fuori.

Messaggio modificato da AntonioC. il Domenica, 30-Giu-2019, 09:31
PMEmail Poster
Top
 
jdessi
Inviato il: Lunedì, 01-Lug-2019, 10:00
Quote Post


Purple Piper
****

Gruppo: Senior Members
Messaggi: 865
Utente Nr: 768
Iscritto il: 15-Apr-2014



QUOTE (AntonioC. @ Domenica, 30-Giu-2019, 08:58)
Si conclude il primo semestre 2019 e, come al solito, si teme sempre che l’anno nuovo sia di magra e invece ci si ritrova a fine giugno con varie uscite interessanti.
In ambito sinfonico ci sono le conferme di Big Big Train e Samurai of Prog. I primi sono oramai un caso raro: attendo le loro (numerose) uscite per cercare di coglierli in errore e invece non sbagliano mai, andando addirittura a migliorarsi. I secondi si dimostrano derivativissimi, ma l’essere un collettivo aperto è un’arma in più. Molto molto bene anche i sottovalutati IZZ, gli ucraini Karfagen, i The Far Meadow (che non conoscevo) e il nostro Steve Hackett si mantiene sempre giovane e pimpante. Dalle lande fredde del nord europa i Jordsjo rispondono presenti, ma non chiamiamoli Anglagard, please. So di farmi dei nemici ma trovo molto interessante anche l’opera (prog) rock di Neal Morse.
Uscite esaltanti anche in ambito strumentale su cui svettano i Lebowski, con il loro sound cinematografico, i Panzerpappa, gli zappiani Wrong Object e si riconfermano anche gli On the Raw con il secondo disco.
Sezione “varie”, gli Isildurs Bane scomodano nientepocodimenoche Peter Hammill, confezionando un capolavoro e i Lost Crowns faranno felici i nostalgici dei Cardiacs e del Canterbuty più sperimentale. I catalani Cheeto’s Magazine si confermano scoppiettanti, irriverenti e molto simpatici
Come debut si segnalano i brasiliani Stratus Luna (altro disco strumentale) e la loro fusion psichedelica, e i Cabinets of Curiosity, con il loro prog totale.
Su suolo italico i The Winstons ci ricordano che gli anni 60 non sono poi così lontani e i Mad Fellaz con il terzo disco, zitti zitti, si pongono ai vertici delle band emergenti. E, vogliamo dirlo? Il nuovo Banco, pur non facendo gridare al miracolo, è pur sempre la cosa migliore prodotta da Nocenzi da 40 anni a questa parte.
In contaminated svetta il nuovo enorme (in tutti i sensi) Thank You Scientist, che riscrive il concetto di crossover prog (per quello che significa). Interessante anche il nuovo Mercury Tree, scritto e suonato tutto in microtoni.
Coli importanti anche dalla sezione metallonza, con il ritorno del duo John Arch/Jim Matheos, cioè i primi Fates Warning, con un disco che non teme confronti e il megalomane geniaccio di Devin Townsend , che con Empath ci porta in un lungo tour de force nella sua follia.
Curioso di ascoltare il nuovo Aristocrats e Zess dei Magma, che usciti a fine mese restano fuori.

d'accordo su tutto. A parte Devin che non riesco a farmelo piacere... lo trovo sempliciotto


--------------------
'I riff di Petrucci stanno alla Musica come gli scioglilingua stanno alla Poesia'
PMEmail Poster
Top
 
Vienna
Inviato il: Lunedì, 01-Lug-2019, 12:38
Quote Post


Purple Piper
****

Gruppo: Senior Members
Messaggi: 945
Utente Nr: 334
Iscritto il: 22-Feb-2009



QUOTE
Si conclude il primo semestre 2019 e, come al solito, si teme sempre che l’anno nuovo sia di magra e invece ci si ritrova a fine giugno con varie uscite interessanti.
In ambito sinfonico ci sono le conferme di .......


Disamina perfetta che mi trova in sintonia clap.gif
Purtroppo per quando riguarda i Cabinets of Curiosity non si potrà votarli per l'arlecchino
d'oro perché il loro album, secondo il loro Booklet, é del 2018
PMEmail Poster
Top
 
AntonioC.
Inviato il: Lunedì, 01-Lug-2019, 12:45
Quote Post


Purple Piper
****

Gruppo: Senior Members
Messaggi: 651
Utente Nr: 792
Iscritto il: 06-Dic-2014



QUOTE (Vienna @ Lunedì, 01-Lug-2019, 12:38)
QUOTE
Si conclude il primo semestre 2019 e, come al solito, si teme sempre che l’anno nuovo sia di magra e invece ci si ritrova a fine giugno con varie uscite interessanti.
In ambito sinfonico ci sono le conferme di .......


Disamina perfetta che mi trova in sintonia clap.gif
Purtroppo per quando riguarda i Cabinets of Curiosity non si potrà votarli per l'arlecchino
d'oro perché il loro album, secondo il loro Booklet, é del 2018

Su bandcamp è indicata come data di pubblicazione il 15 febbraio 2019, che potrebbe però essere relativo alla data in cui hanno caricato il disco in internet.
Anche su Rate Your Music e Discogs è indicato il 2019.
Io li piazzerei nel 2019.

ps. pazzi a chiamare Townsend sempliciotto, potrebbe darvi la caccia asd.gif

Messaggio modificato da AntonioC. il Lunedì, 01-Lug-2019, 12:50
PMEmail Poster
Top
 
Ayrton 2112
Inviato il: Lunedì, 01-Lug-2019, 20:28
Quote Post


Purple Piper
****

Gruppo: Senior Members
Messaggi: 981
Utente Nr: 820
Iscritto il: 22-Gen-2016



Mi trovo abbastanza d'accordo con la disamina di Antonio, anche se i Wrong Object, per quanto tecnicamente impeccabili, a un primo ascolto li ho trovati freddi e poco stimolanti.

Non sapevo fosse già uscito il nuovo Aristocrats, occorrerà aprire un post dedicato. Un'altra band che non ha mai deluso.


--------------------
"Di tutte le aberrazioni sessuali, forse la più aberrante è la castità." (R. De Gourmont)
PMEmail Poster
Top
 
Kid Cox
Inviato il: Martedì, 02-Lug-2019, 04:56
Quote Post


Little Red Robin Hood
*****

Gruppo: Senior Members
Messaggi: 1516
Utente Nr: 88
Iscritto il: 16-Lug-2007



Per i miei gusti, annata strana: a flotte uscita di bei lavori (estremamente interessante Jordsjo per iil mio palato folk Prog) a lunghe pause di mediocrità.

Riscontro un forte indirizzo nelle uscite nel filone Evanescence: belle voci femminili poste a coronamento di tessuti metal melodico / pop prog.
PMEmail Poster
Top
 
AntonioC.
Inviato il: Martedì, 02-Lug-2019, 09:59
Quote Post


Purple Piper
****

Gruppo: Senior Members
Messaggi: 651
Utente Nr: 792
Iscritto il: 06-Dic-2014



Per l'Arlecchino d'oro, ad oggi, al primo posto metterei Isildurs Bane + Hammill.
PMEmail Poster
Top
 
Kid Cox
Inviato il: Martedì, 02-Lug-2019, 21:21
Quote Post


Little Red Robin Hood
*****

Gruppo: Senior Members
Messaggi: 1516
Utente Nr: 88
Iscritto il: 16-Lug-2007



In ordine di "apparizione":

Steve Hackett
In Continuum
Big Big Train
Stratus Luna
Galaad
Jordsjo
RPWL

Questi sono i lavori targati 2019 che al momento ho più apprezzato.
PMEmail Poster
Top
 
Ayrton 2112
Inviato il: Mercoledì, 03-Lug-2019, 10:02
Quote Post


Purple Piper
****

Gruppo: Senior Members
Messaggi: 981
Utente Nr: 820
Iscritto il: 22-Gen-2016



Mi riservo di commentare in maniera più appropriata sul thread dedicato quando l'avrò assimilato per bene... ma dai primi ascolti "Terraformer" è veramente notevole, a questo giro i Thank You Scientist sembrano aver fatto davvero il botto. E lo dico non da superfan.


--------------------
"Di tutte le aberrazioni sessuali, forse la più aberrante è la castità." (R. De Gourmont)
PMEmail Poster
Top
 
Ladder
Inviato il: Mercoledì, 03-Lug-2019, 11:16
Quote Post


Lucky Man
**

Gruppo: Senior Members
Messaggi: 171
Utente Nr: 871
Iscritto il: 13-Set-2018



Per me finora non è uscito nessun capolavoro, ma diversi dischi interessanti. Una piacevole sorpresa, tra i titoli non menzionati finora, è stato l'esordio dei Great Wide Nothing
PMEmail Poster
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 1 (1 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Pagine : (2) [1] 2  Reply to this topicStart new topic

 



[ Script Execution time: 6.1540 ]   [ 19 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]