Mappa Utenti

Entra in Chat
Benvenuto Visitatore ( Connettiti | Registrati )

  Reply to this topicStart new topic

> ARCHANGEL
 
blacklodge
Inviato il: Martedì, 27-Mar-2018, 15:51
Quote Post


Lucky Man
**

Gruppo: Senior Members
Messaggi: 58
Utente Nr: 106
Iscritto il: 03-Ago-2007



Dietro invito del grande Mauro mi accingo a tracciare per somme linee la breve ma gustosa vita di ARCHANGEL.

Innanzitutto mi presento. Mi chiamo Gabriele Manzini, vivo a Milano e sono un tastierista.
Suono dal 1998 nella band degli Ubi Maior. Dal 2001 al 2005 ho prestato servizio anche nei The Watch.

L'idea di creare album come solista mi è venuta verso il 2005-2006, una volta lasciati i The Watch e dopo aver pubblicato il primo CD con gli Ubi Maior.

Il nome ARCHANGEL è venuto fuori quasi subito. Un monicker che mi è sempre piaciuto.

Il progetto per il primo CD The Akallabeth a livello di testi è partito addirittura nel 2001. Da appassionato tolkieniano mi sarebbe sempre piaciuto musicare il racconto della caduta di Numenor (novella Atlantide) in modo un po' energico, decisamente rock, progressive rock con spunti metal e hard rock.

Una volta terminati i testi (mica facile quando si tratta di materia tolkieniana) e senza troppe prospettive, di colpo nel 2006 ho deciso di provarci. Ci sono voluti 3 anni ma nella tarda primavera del 2009 The Akallabeth vedeva la luce pubblicato per la AMS Records di Milano.

E' un CD che ascolto ancora volentieri. Su internet ha suscitato comunque molti complimenti da fan dei Threshold e Ayreon in genere. Le chitarre di Stefano Mancarella (ex-Ubi Maior), Alessandro Dovì (Three Dreams never dreamt) e Ettore Salati (ex-The Watch/Red Zen/Soulengine) hanno fornito una densa base metallica e insieme alle tastiere abbastanza vintage con richiami agli Uriah Heep e agli Yes si è riusciti a creare un sound corposo ma senza eccessive pesantezze sonore. Al solito al top l'accompagnamento ritmico di Davide Martinelli (3 dreams never dreamt) alla batteria, di Walter Gorreri (ex-Ubi Maior) al basso coadiuvato su qualche brano da Marco Schembri (ex-The Watch) e Emiliano Laglia.

Per chi volesse, visto che il CD è comunque andato esaurito, ho lavorato a un'edizione remixata e rimasterizzata che suona molto meglio e che potete richiedere ai concerti degli Ubi Maior oppure mandando un email a archangel@archangelsworld.com .

L'impiego di grandi cantati del genere ha senza dubbio caratterizzato il lavoro. Ted Leonard (Enchant/Spock's beard), Zachary Stevens (Savatage/Circle II cirlce) e Damian WIlson (Threshold, Ayreon, Headspace...) hanno cantato davvero bene impersonando i vari personaggi del racconto.
E anche Gianluigi Girardi (Three dreams never dreamt), Mario Moi (Ubi Maior) e le ladies Francesca "Elayne" Naccarelli (Dunwich/The Dark Side of Venus) e Cristina Gullo sul lato italiano hanno ben fiancheggiato i tre "giganti".

La preparazione per il secondo CD è stata più veloce. Se il primo ha richiesto 4-5 anni di lavoro il nuovo CD è stato completato in un paio d'anni.
Al contrario del precedente ho composto gran parte dei brani prima alla chitarra e alla batteria. Le tastiere le ho aggiunte più tardi. Volevo che l'album suonasse più corposo e potente. Non era un vero concept. I testi si basavano su storie del brivido, di fantasmi, di leggende. Sempre Davide Martinelli e Walter Gorreri hanno iniziato a porre la base ritmica. Le chitarre sono state alla fine incise sempre da Stefano Mancarella, Alessandro Dovì, Ettore Salti e Marcella Arganese, mentre le voci sono state affidate a Gianluigi Giradi, Joe Salati (Alex Carpani band, fratello di Ettore) e al sempre disponibile e professionale Damian Wilson.
Il suono lo trovo molto bello, potente, un po' scuro ma dinamico. I brani sono più moderni e focalizzati rispetto al primo album. Senz'altro più vicino a un corposo suono Threshold. C'è chi dice più metal-prog, chi più prog-metal ...Non ho sacrificato comunque il lato progressivo e i brani risultano sempre articolati e sfaccettati.
Ho inserito anche 3 cover: Nosferatu dei BOC, My only Love dei Roxy Music e Wheels of confusion dei Black Sabbath.

"Tales of Love and Blood" vede la luce il 31 ottobre 2013 (a Helloween, giusto per rimanese in tema) e ottiene ancora buone recensioni e riscontri.

Sono stato vicino nel 2014 a una riproposizione live ma per guai fisici ho dovuto rimandare il tutto.
Nel 2015 esce il terzo album degli Ubi Maior e nel 2016 inizio a scrivere qualche idea per il terzo album di Archangel.
Ci sto lavorando. E' tutto composto e stiamo incidendo le parti di batteria e di basso sempre col team Martinelli- Gorreri. Alessandro Dovì e Stefano Mancarella hanno già inciso altresì alcune parti di chitarra e così pure importanti parti di tastiera sono state registrate.
Posso dire che lo stile sarà un po' più prog, o per lo meno melodico, dei precedenti. Nella prima parte mi sono ispirato ad alcune sonorità degli Alan Parsons Project con qualche input ala Mike Oldfield. Ovvio che non mancheranno i bei chitarroni e le ritmiche decise che caratterizzano un po' la musica di Archangel.
Sulla seconda parte le cose diventano decisamente più prog con riferimenti a Genesis, Steve Hackett e una lunga composizione che dovrebbe riassumere tutte le sonorità alle quali mi sono ispirato per il progetto Archangel.

E quindi per chi volesse approfondire il discorso Archangel vi rimando al sito www.archangelsworld.com o alla pagina Fecebook https://www.facebook.com/archangelsworld/

Stay rock!

Gabriele
PMEmail Poster
Top
 
Mauro
Inviato il: Mercoledì, 28-Mar-2018, 00:18
Quote Post


Guardian of the Flame
******

Gruppo: Senior Members
Messaggi: 3408
Utente Nr: 470
Iscritto il: 27-Mag-2010



QUOTE (blacklodge)
...nella tarda primavera del 2009 The Akallabeth vedeva la luce...

user posted image

QUOTE (blacklodge)
E' un CD che ascolto ancora volentieri.

A chi lo dici! biggrin.gif

QUOTE (blacklodge)
Su internet ha suscitato comunque molti complimenti da fan dei Threshold e Ayreon in genere.

Ovvio: l’area di riferimento è quella. Vi inscriverei pure Arena, Shadow Gallery ed Enchant nonché la sacra triade Vienna / Novela / Gerard: band giapponesi che avrebbero meritato maggior riconoscimento da parte di chi ama questo sound. Ma a proposito di Enchant e Threshold: l’aver convocato Ted Leonard e Damian Wilson per far loro cantare alcuni brani è –IMHO- ben più di un semplice mettersi un fiore all’occhiello; è l’onesta, fiera attestazione di appartenenza alla suddetta area. gia.gif

QUOTE (blacklodge)
...una densa base metallica e insieme alle tastiere abbastanza vintage con richiami agli Uriah Heep e agli Yes si è riusciti a creare un sound corposo ma senza eccessive pesantezze sonore.

Sto riascoltando The Akallabeth in questo momento, mentre digito. Questo, dannazione, è prog. Sotto steroidi, certo, ma prog. Un bel lavoro dal respiro epico/eroico (né poteva essere diversamente, dato il concept alla base). Mio brano preferito? Red clouds war. Fosse stata di degli Asia, ora saremmo qui a parlare di un hit – e di quelli tosti. Certo che però anche Lidless Eye non scherza, eh? Immagina sentirsela piovere addosso a bomba da Ayreon!

QUOTE (blacklodge)
...il nuovo CD è stato completato in un paio d'anni.

user posted image

QUOTE (blacklodge)
Volevo che l'album suonasse più corposo e potente.

I brani sono più moderni e focalizzati rispetto al precedente. Senz'altro più vicino a un suono Threshold rispetto al precedente. C'è chi dice più metal-prog, chi più prog-metal...

In effetti, dei due album è senz’altro il più duro e immediato. Come dicevi, definirlo prog metal oppure metal prog (il confine è assai labile) è anche -forse soprattutto- questione di valutazione soggettiva. Io propendo senz’altro per la seconda ipotesi, Blacklodge, perché faccio mia la tua affermazione di prima: “senza eccessive pesantezze sonore”. Un metal prog un po’ alla Nemo (ritmica muscolare ma non invasiva, chitarre ruggenti ma non assassine, cantato vigoroso ma senza traccia di growl) con l’aggiunta, rispetto ai francesi, di una ben più massiccia dose di tastiere. Ebony and ivory ovunque, come se non ci fosse un domani.

QUOTE (blacklodge)
Sono stato vicino nel 2014 a una riproposizione live ma per guai fisici ho dovuto rimandare il tutto.

Arriverà pure quel giorno, eh? whistle.gif

QUOTE (blacklodge)
...nel 2016 inizio a scrivere qualche idea per il terzo album di Archangel.

Posso dire che lo stile sarà un po' più prog...

Ancora di più??? Winner.gif

QUOTE (blacklodge)
Nella prima parte mi sono ispirato ad alcune sonorità degli Alan Parsons Project con qualche input di alla Mike Oldfield.

Sulla seconda parte le cose diventano decisamente più prog con riferimenti a Genesis, Steve Hackett e una lunga composizione...

Sono già impaziente.

Keep the Flame burning!
PMEmail Poster
Top
Adv
Adv














Top
 
Cybergoth
Inviato il: Martedì, 10-Apr-2018, 08:47
Quote Post


Lucky Man
**

Gruppo: Senior Members
Messaggi: 186
Utente Nr: 835
Iscritto il: 16-Nov-2016



Gabriele, sapevi che il nome Archangel è già stato utilizzato da un altro artista metal sin dagli anni '90? Se non lo sapevi, perché non ti sei informato? Nel 21° secolo c'è internet e queste informazioni si trovano facilmente, non come negli anni '80 (vedere, ad esempio, The Mission e Nirvana, nomi già utilizzati da altri gruppi in passato). Se qualcuno dovesse utilizzare come nome quello della mia ex band, anche se non c'è più da una ventina d'anni e non la conosce (quasi) nessuno, confesso che mi darebbe molto fastidio, senza contare che si crea confusione negli ascoltatori.
PMEmail Poster
Top
 
blacklodge
Inviato il: Martedì, 10-Apr-2018, 14:08
Quote Post


Lucky Man
**

Gruppo: Senior Members
Messaggi: 58
Utente Nr: 106
Iscritto il: 03-Ago-2007



Ciao Cybergoth.

Il nome Archangel l'avevo giò scelto da anni. Prima di registrare il primo album nel 2008 ho fatto delle ricerche. Ho trovato una band italiana con lo stesso nome ma da quel che ricavavo da internet risultava non più attiva e di un genere abbastanza diverso dal mio. Quindi ho deciso di adottarlo come nome.
Se fai una ricerchina di band sparse nel mondo con lo stesso nome ce ne sono parecchie

https://www.metal-archives.com/search?searc...&type=band_name

anche nate dopo di me. Non mi preoccupa molto. Siamo un piccola nicchia con pubblico differenziato.

Inoltre i "miei" Archangel sono un progetto solista, un po' alla Alan Parsons, non è una vera e propria band. Difficile che si facciano concerti.

Gabriele
PMEmail Poster
Top
 
Michele
Inviato il: Mercoledì, 11-Apr-2018, 00:36
Quote Post


Little Red Robin Hood
Group Icon

Gruppo: Contributors
Messaggi: 1593
Utente Nr: 448
Iscritto il: 09-Apr-2010



Eccoli i"vecchi" Archangel, made in Lucretia Records:
https://www.youtube.com/watch?v=pdyV-mHjTrA


--------------------
I sentimenti creano dipendenza, meglio l'alcol.
PMEmail Poster
Top
 
blacklodge
Inviato il: Mercoledì, 11-Apr-2018, 11:25
Quote Post


Lucky Man
**

Gruppo: Senior Members
Messaggi: 58
Utente Nr: 106
Iscritto il: 03-Ago-2007



Ecco appunto...davvero distanti come proposta.
PMEmail Poster
Top
 
Cybergoth
Inviato il: Giovedì, 12-Apr-2018, 08:40
Quote Post


Lucky Man
**

Gruppo: Senior Members
Messaggi: 186
Utente Nr: 835
Iscritto il: 16-Nov-2016



Gabriele, si tratta soprattutto di una questione di rispetto tra artisti. Se è già esistita una band che ha inciso pezzi propri con un determinato nome, per rispetto, non lo si usa.
Il fatto che ci siano tanti gruppi con lo stesso nome, non giustifica tale pratica: è come dire che in tanti rubano, per cui è giusto rubare.
Senza contare che alcuni acquirenti possono essere tratti in inganno: io stesso ho acquistato un CD a nome Libra di una band che non era quella che pensavo io (band che tutti gli Arlecchini dovrebbero conoscere).
E poi c'è il rischio di finire in tribunale, che non è da sottovalutare.
Ti ricordi di una band chiamata Flor De Mal? Un'altra band chiamata Fleurs Du Mal (che non è nemmeno uguale) ha fatto storie per il nome e sono stati costretti a cambiarlo in Flor.
Potevi usare una roba tipo Gabriel The Archangel oppure Gabriel & The Archangels.
Comunque trovo molto triste che al giorno d'oggi ci sia così poco rispetto per gli artisti.
PMEmail Poster
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 1 (1 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Reply to this topicStart new topic

 



[ Script Execution time: 1.5168 ]   [ 19 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]