Benvenuto Visitatore ( Connettiti | Registrati )

  Reply to this topicStart new topic

> Porretta Prog, Porretta Terme (BO) - 4/5/6 agosto
 
Mauro
Inviato il: Mercoledì, 29-Mag-2019, 18:02
Quote Post


Guardian of the Flame
******

Gruppo: Senior Members
Messaggi: 3746
Utente Nr: 470
Iscritto il: 27-Mag-2010



Ne avevamo già parlato, sia pure sottotraccia.
Qualora vi fosse sfuggito...

user posted image

Pagina FB ufficiale:
https://it-it.facebook.com/ebuonanotteaisuonatori/

Keep the Flame burning!
PMEmail Poster
Top
 
Kid Cox
Inviato il: Giovedì, 30-Mag-2019, 03:43
Quote Post


Purple Piper
****

Gruppo: Senior Members
Messaggi: 1312
Utente Nr: 88
Iscritto il: 16-Lug-2007



Più che Porretta Prog sembra Villa Arzilla Prog.
PMEmail Poster
Top
Adv
Adv














Top
 
Mauro
Inviato il: Giovedì, 30-Mag-2019, 15:30
Quote Post


Guardian of the Flame
******

Gruppo: Senior Members
Messaggi: 3746
Utente Nr: 470
Iscritto il: 27-Mag-2010



Capisco quel che intendi, Kid, ma non dimenticare che siamo IN ITALIA.
Ora: dai un’occhiata a queste due foto, ti danno un’idea della venue.


user posted image


user posted image

Non è grande (per dire, a Veruno c’è più spazio) ma nemmeno microscopica.
Ebbene, IN ITALIA se vuoi riempire un posto del genere DEVI ricorrere a Dinosauri o ai loro tributi: a maggior ragione se (come a Porretta) fai pagare un biglietto. gia.gif

Vuoi fare l’eroe e dar voce al nuovo prog? Un cartellone mai visto tutto new, new, NEW? bananarap foro.gif

Prego, accomodati.
Però poi, quando poi finisci in rosso o -peggio ancora- annulli tutto a fronte di prevendite disastrose, prenditela solo con te stesso.

surrender.gif

KTFB
PMEmail Poster
Top
 
Kid Cox
Inviato il: Venerdì, 31-Mag-2019, 06:42
Quote Post


Purple Piper
****

Gruppo: Senior Members
Messaggi: 1312
Utente Nr: 88
Iscritto il: 16-Lug-2007



QUOTE (Mauro @ Giovedì, 30-Mag-2019, 14:30)
Capisco quel che intendi, Kid, ma non dimenticare che siamo IN ITALIA.
Ora: dai un’occhiata a queste due foto, ti danno un’idea della venue.


user posted image


user posted image

Non è grande (per dire, a Veruno c’è più spazio) ma nemmeno microscopica.
Ebbene, IN ITALIA se vuoi riempire un posto del genere DEVI ricorrere a Dinosauri o ai loro tributi: a maggior ragione se (come a Porretta) fai pagare un biglietto. gia.gif

Vuoi fare l’eroe e dar voce al nuovo prog? Un cartellone mai visto tutto new, new, NEW? bananarap foro.gif

Prego, accomodati.
Però poi, quando poi finisci in rosso o -peggio ancora- annulli tutto a fronte di prevendite disastrose, prenditela solo con te stesso.

surrender.gif

KTFB

Già dato, 20 anni fa: Asgard, Arcadelt e De Blaise, 36 paganti..
3 milioni sotto...
Ma su 3 nomi, uno lo lancio.
Non chiedo tanto, il 30%.... È anche questo che soffoca la nostra musica,!
Non può esistere solo Casa di Alex e Il Giardino...
Poi, soprattutto per rigenerare, abbiamo bisogno di mix...
PMEmail Poster
Top
 
Kid Cox
Inviato il: Venerdì, 31-Mag-2019, 06:43
Quote Post


Purple Piper
****

Gruppo: Senior Members
Messaggi: 1312
Utente Nr: 88
Iscritto il: 16-Lug-2007



Comunque la location è perfetta!!
PMEmail Poster
Top
 
Mauro
Inviato il: Venerdì, 31-Mag-2019, 07:10
Quote Post


Guardian of the Flame
******

Gruppo: Senior Members
Messaggi: 3746
Utente Nr: 470
Iscritto il: 27-Mag-2010



QUOTE (Kid Cox)
Ma su 3 nomi, uno lo lancio.
Non chiedo tanto, il 30%....

È anche questo che soffoca la nostra musica

Poi, soprattutto per rigenerare, abbiamo bisogno di mix...

I nomi nuovi a Porretta mi pare ci siano: Monkey Diet in primis, gli altri due non li conosco.
Se ne sono visti un'infinità a Veruno (potrei farti un lungo elenco), come li si vede a "Porto Antico" e in tanti altri festival & festivalini.
Quel che manca al "nuovo" non è certo la possibilità di esibirsi e mettersi in mostra.
Gli manca semmai la forza di fare da Headliner, di costituire un vero e forte richiamo.
Non ce l'ha 'sta forza, punto: PROGitalia non osa mettere in copertina qualcosa che non richiami le vecchie icone dei '70, sennò il rischio è che troppe copie rimangano invendute.

La situazione è questa e se nel 2019 ancora non è cambiata, significa che non cambierà più.
Io me ne son fatto -a fatica- una ragione.
Dici bene, tutto questo soffoca la nostra musica.
Non c'è sufficiente ricambio, nè a livello di "idoli" nè a livello di fans: i giovani ci sono, ma ai live ne vedi uno ogni dieci di noi vecchietti.
Francamente, io ormai il prog in Italia lo vedo condannato: gli darei... dieci anni ancora, forse.

Poco male: morirà qui, sopravviverà (e alla grande pure gia.gif) in altri Paesi.
E' incredibile, l'Italia riesce ad essere una schifezza persino in questo.

KTFB

Messaggio modificato da Mauro il Venerdì, 31-Mag-2019, 07:14
PMEmail Poster
Top
 
jdessi
Inviato il: Venerdì, 31-Mag-2019, 10:50
Quote Post


Purple Piper
****

Gruppo: Senior Members
Messaggi: 745
Utente Nr: 768
Iscritto il: 15-Apr-2014



QUOTE (Mauro @ Venerdì, 31-Mag-2019, 06:10)
QUOTE (Kid Cox)
Ma su 3 nomi, uno lo lancio.
Non chiedo tanto, il 30%....

È anche questo che soffoca la nostra musica

Poi, soprattutto per rigenerare, abbiamo bisogno di mix...

I nomi nuovi a Porretta mi pare ci siano: Monkey Diet in primis, gli altri due non li conosco.
Se ne sono visti un'infinità a Veruno (potrei farti un lungo elenco), come li si vede a "Porto Antico" e in tanti altri festival & festivalini.
Quel che manca al "nuovo" non è certo la possibilità di esibirsi e mettersi in mostra.
Gli manca semmai la forza di fare da Headliner, di costituire un vero e forte richiamo.
Non ce l'ha 'sta forza, punto: PROGitalia non osa mettere in copertina qualcosa che non richiami le vecchie icone dei '70, sennò il rischio è che troppe copie rimangano invendute.

La situazione è questa e se nel 2019 ancora non è cambiata, significa che non cambierà più.
Io me ne son fatto -a fatica- una ragione.
Dici bene, tutto questo soffoca la nostra musica.
Non c'è sufficiente ricambio, nè a livello di "idoli" nè a livello di fans: i giovani ci sono, ma ai live ne vedi uno ogni dieci di noi vecchietti.
Francamente, io ormai il prog in Italia lo vedo condannato: gli darei... dieci anni ancora, forse.

Poco male: morirà qui, sopravviverà (e alla grande pure gia.gif) in altri Paesi.
E' incredibile, l'Italia riesce ad essere una schifezza persino in questo.

KTFB

E' anche vero che certe nuove proposte non sono per niente all'altezza.
I nomi nuovi degni dei vecchie leggende ci sono, ma sono veramente pochi...


--------------------
'Scrivere di musica è come ballare di architettura'
PMEmail Poster
Top
 
giuse
Inviato il: Venerdì, 31-Mag-2019, 11:55
Quote Post


Prog-Nauta
***

Gruppo: Senior Members
Messaggi: 385
Utente Nr: 814
Iscritto il: 07-Set-2015



Io sono un vecchio rompiscatole, ma insisto sulla mia opinione.
A parte noi che siamo un manipolo di fuori di testa, il consumatore "normale" è disorientato per non dire scocciato dalla enorme quantità di proposte.
E quindi lascia perdere e non si informa.
Non è vero che non ci sono nomi all'altezza relativamente nuovi , penso ai Big Big Train, per esempio.
Ma oggi la gente preferisce spendere soldi per vedere uno sfiatato Ian Anderson (con tutto il rispetto) piuttosto che i Big Big Train che non conosce.
E' incredibile come oggi con internet la gente sia comunque disinformata...(noi avevamo solo ciao 2001 o poco più e seguivamo più e meglio)
Temo abbia ragione Mauro, il prog - almeno da noi - non si può adattare al mordi e fuggi di oggi.
PMEmail Poster
Top
 
Mauro
Inviato il: Venerdì, 31-Mag-2019, 16:12
Quote Post


Guardian of the Flame
******

Gruppo: Senior Members
Messaggi: 3746
Utente Nr: 470
Iscritto il: 27-Mag-2010



Proviamo a rientrare (almeno parzialmente) in topic, dai. Occhiolino.gif

Non vorrei che a qualcuno questa discussione apparisse come un processo a "Porretta Prog”. Il suo commento sulla scelta degli headliners ("Villa Arzilla”) il buon Kid avrebbe potuto benissimo postarlo altrove: sarebbe risultato parimenti sensato nel thread di Veruno, di "Porto Antico”, di "Like at Woodstock”, persino di "Black Water’s”. La... dinosauropoli riguarda la quasi totalità della scena prog italiana: è connaturata ad essa, è endemica. (Ho cmq scritto quasi perchè almeno un "vaffa!” all’indirizzo di tutta 'sta situazione s’è levato, forse con più incoscienza che coraggio: quello di "Prog & Frogs”).

In ogni caso, non colpevolizzo alcun organizzatore. In Italia chi vuole agire in grande nel Prog, andando oltre la semplice dimensione-pub, è semplicemente COSTRETTO a tenere conto dei gusti della massa. A Porretta si sono adeguati, poracci.

E... mi si consenta... in ultima analisi meglio un festival prog in più che uno in meno, no? Winner.gif

KTFB

Messaggio modificato da Mauro il Venerdì, 31-Mag-2019, 16:14
PMEmail Poster
Top
 
Kid Cox
Inviato il: Sabato, 01-Giu-2019, 10:39
Quote Post


Purple Piper
****

Gruppo: Senior Members
Messaggi: 1312
Utente Nr: 88
Iscritto il: 16-Lug-2007



Mauro ciò che dici è verissimo, sia ben chiaro.
Io chiedo il 30% in certe manifestazioni...
Mi spiego, Veruno ci offre "campi" contaminati ma rischia e lo fa alla grande (elenco lungo, mi fermo a Mystery, Anima Mundi oppure Coscienza di Zeno), idem porto antico, meno le edizioni più importanti di Progressivamente (Foro Italico e soprattutto Testa ciò Village). And locali credo sarebbero disposte anche a suonare gratis... Immagino se all'epoca agli Arcadelt avessero occuparono anche solo il pomeriggio a Testaccio...
PMEmail Poster
Top
 
Ayrton 2112
Inviato il: Sabato, 01-Giu-2019, 11:39
Quote Post


Purple Piper
****

Gruppo: Senior Members
Messaggi: 826
Utente Nr: 820
Iscritto il: 22-Gen-2016




La questione è complessa, viene dibattuta regolarmente da anni e non è questo il thread giusto per farlo, a maggior ragione visto che, come ha detto Mauro, quelli di Porretta comunque si sono sbattuti per offrire un festival interessante che va ad aggiungersi a tanti altri grandi e piccoli.

Faccio solo una considerazione:

QUOTE (Mauro @ Venerdì, 31-Mag-2019, 06:10)
Poco male: morirà qui, sopravviverà (e alla grande pure  gia.gif) in altri Paesi.


Sì, sopravviverà senza problemi, ma non il prog che intendiamo noi qui: sinfonico, leggiadro, avanguardistico, ispirato con orgoglio agli anni 70. Reggeranno alla grande il prog metal, il djent, il math rock e il post prog, con i soli King Crimson e i Pink Floyd, tra i "dinosauri", a fare ancora da numi tutelari e ispirare le nuove generazioni.


--------------------
"Di tutte le aberrazioni sessuali, forse la più aberrante è la castità." (R. De Gourmont)
PMEmail Poster
Top
 
Mauro
Inviato il: Lunedì, 17-Giu-2019, 20:59
Quote Post


Guardian of the Flame
******

Gruppo: Senior Members
Messaggi: 3746
Utente Nr: 470
Iscritto il: 27-Mag-2010



Cià... torniamo a parlare di Porretta.
_____________________________________________________________________________

Scusate, non per voler fare polemica a tutti i costi ma il post immesso dagli organizzatori poche ore fa sulla pagina FB del festival mi lascia quanto meno perplesso.
"Caravan - Unico concerto in Italia!" blink.gif blink.gif blink.gif
Certo che ci vuole un bel coraggio, eh. roll.gif
A meno che non intendessero "Unico concerto in Italia IN AGOSTO" ! very_lol.gif

Vabbè, qualcuno glielo dica all'orecchio. Grazie fin d'ora da Veruno per la correzione.
ahsi.gif https://it-it.facebook.com/ebuonanotteaisuonatori/
_____________________________________________________________________________

E ora due parole sui vari Openers, okay?
Lasciamo perdere i Monkey Diet, li conosciamo già molto bene: vediamo in dettaglio gli altri.

D.S.T.
- 05 agosto
"Gruppo Prog della Valle del Reno nato negli anni 80 e rimasto in attività fino ai primi '90, poi 3 anni fa si è ricostituito grazie alla manifestazione '...E Buonanotte ai Suonatori' oggi Porretta Prog ...e Buonanotte ai Suonatori. Piergiovanni Gervasi, chitarra - Marco Cavallini, basso - Giacomo Guglielmi, tastiere - Andrea Guidanti, voce - Filippo Bartoletti, batteria. I D.S.T. (Distorsione Spazio Temporale) si sono sempre ispirati al Prog inglese e hanno sempre composto musiche originali."

Stefano Testa & Direzione Artistica Band
- 06 agosto
Beh, anche il porrettano Stefano Testa è già conosciuto. Ho ascoltato il suo debutto Una vita, una balena bianca e altre cose (1977) un paio di volte, ma tanti anni fa e onestamente non ne ricordo molto. Degli altri due dischi non so nulla.
Progarchives ahsi.gif http://www.progarchives.com/artist.asp?id=4570
Quanto alla Direzione Artistica Band, dico alto e forte che MAI moniker fu più esplicito e sincero. Si tratta di un gruppo composto dagli Organizzatori del festival! biggrin.gif
"...la direzione artistica è di Guglielmo 'Bibi' Bernardi, Giorgio Marco Cespugli, Marco Coppi, Gianni Landroni. Direzione artistica che la sera del 6 agosto si trasforma in DIREZIONE ARTISTICA LIVE BAND: Marco Coppi, flauto - Gianni Landroni, chitarra e voce. - Guglielmo 'Bibi' Bernardi, basso - Giorgio Marco Cespugli, batteria - Marco Bernardi, chitarra - Leonardo Stefani, tastiere - Roberto Neri, tastiere - Cristina Monti, corista. "
Aggiungo: Coppi e Landroni suonano nel terzo di disco di Stefano Testa (dovrò ascoltarlo prima o poi).

user posted image

Che dire, gli Organizzatori/Musicisti hanno l'aria simpatica e soddisfatta! biggrin.gif
Auguri per il loro festival, possa esso crescere e consolidarsi.

Keep the Flame burning!

Messaggio modificato da Mauro il Lunedì, 17-Giu-2019, 21:02
PMEmail Poster
Top
 
Kid Cox
Inviato il: Mercoledì, 19-Giu-2019, 07:25
Quote Post


Purple Piper
****

Gruppo: Senior Members
Messaggi: 1312
Utente Nr: 88
Iscritto il: 16-Lug-2007



Scusatemi per il pippone, non avevo fatto caso agli opener...
Era a quello che mi riferivo!!!
Sorry ed allora:
Ribaltone!!!
Complimenti vivissimi ai coraggiosi Porrettiani!
PMEmail Poster
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 0 (0 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Reply to this topicStart new topic

 



[ Script Execution time: 0.6943 ]   [ 20 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]